A Napoli anche la voce di Giuni Russo, carmelitana d'amore

Sabato 28 novembre, nella Chiesa di S. Teresa a Chiaia in Napoli, si è tenuto il concerto conclusivo del V centenario di S. Teresa d’Avila. L’evento è stato aperto con i saluti di Padre Luigi Borriello, Priore del Convento di S.Teresa a Chiaia, che ha ricordato la ricorrenza della fondazione del 1° convento carmelitano della riforma teresiana, a Duruelo, il 28 novembre 1568. Con un video è stato presentata l’intervista della giornalista Carmela Maietta a Madre Emanuela della Madre di Dio, Priora del monastero delle Carmelitane Scalze di Milano, la scrittrice Lucia Stefanelli Cervelli ha letto alcuni testi di S. Teresa ed ha dialogato con la giornalista Maietta dell’opera Il Castello interiore. 
La voce di Giuni Russo* ha celebrato Teresa con i canti: Invocazione, Moro perché non moro, Cercati in me. Il Coro Diocesano di Nola, diretto da Don Domenico De Risi, ha eseguito brani di musica sacra, alcuni in onore della Vergine ed altri sul tema dell’evento, Il mio incontro con Gesù. È stata proprio l’eccellente esecuzione polifonica del Coro Diocesano di Nola a chiudere la serata. Molto apprezzata dai presenti la mostra fotografica, ospitata in questo periodo nel chiostro del convento, dal titolo PUNTI di VISTA tra il Sacro ed il Profano di Umberto T. Vocaturo
Francesca Napolitano ocds
Comunità di Chiaia

*clicca qui per scoprire il legame della compianta artista con il nostro Carmelo

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.