Napoli. A S. Teresa a Chiaia torna nel suo splendore la statua del Fanzago


NAPOLI. Accolti dai Padri Carmelitani della chiesa e convento di S. Teresa a Chiaia ( Via Vittoria Colonna 22), guidati da P. Luigi Borriello e alla presenza del Superiore provinciale di Napoli, P. Luigi Gaetani, presidente nazionale della CISM ( Conferenza italiana Superiori Maggiori), mercoledì 27 maggio, alle ore 17.30, si terrà la presentazione del restauro della statua marmorea di S. Teresa d’Avila (Fanzago, 1650-1664), posta sull’altare maggiore della omonima chiesa di Chiaia. La prima, la più antica (1625) chiesa dedicata alla santa spagnola.

Un progetto di recupero, questo realizzato a cura di Incontri Napoletani, lo storico sodalizio fondato da Tina Giordano Alario, (attualmente guidato dalla figlia Patrizia), in occasione del V centenario della nascita della compatrona di Napoli e patrona del Regno di Spagna ( 1515-2015). Nel corso dell’evento, si potrà assistere per la prima volta a Napoli allo spettacolo teatrale “Ahumada” , un percorso a due voci su testi di Teodorico Carbone altamente intenso ed evocativo con Arianna Ninchi, Francesco Carrassi e le musiche di Gianni Mirizzi.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.