Teresa Dottore Honoris Causa


Si è concluso ad Avila il Congresso Interuniversitario dal titolo "Santa Teresa di Gesù, Maestra di Vita" con una solenne concelebrazione eucaristica. Cominciato domenica 1 agosto il congresso ha visto alternarsi personalità del mondo accademico e della cultura internazionale che hanno analizzato la figura della "santa  Andariega", la sua modernità, il suo essere modello per le donne di oggi, e stamattina ha compiuto il suo atto più "ufficiale": l'investitura di Santa Teresa di Gesù a Dottore Honoris Causa dell'UCAV, il maggiore riconoscimento che un'istituzione accademica può concedere ad una persona.
Non poteva essere suggello migliore, nel V centenario dalla nascita della fondatrice dei Carmelitani Scalzi, del percorso di studi approfondimenti confronti dal 2010 al 2014 su ciascuna delle più note opere della Santa, (La Vita, Il Cammino di perfezione, Le fondazioni, Il Castello Interiore) .

Inaugurato con una lettera di Papa Francesco che esortava i partecipanti a "scoprire in contemplazione e la meditazione Teresa, Maestro di preghiera, sorgente di vera scienza e la vita reale dei valori generatori", che nelle università cattoliche "si formano forti amici di Dio, così necessari in tempi difficili". 

Il Cardinale Cañizares, Arcivescovo di Valencia, antico cancelliere dell'UCAV e padrino della cerimonia d'investitura, si è riferito a Santa Teresa, già Dottore della Chiesa, come "un autentico faro nei tempi che viviamo."

Nella laudatio ha fatto un appello a "tutte le università a stare al servizio della verità" ed a vedere Teresa come "testimone della vera saggezza."
Dopo l'intervento di Mons. Cañizares, ha preso la parola il P. Saverio Cannistrá, Prepósito Generale dell'Ordine dei Carmelitani Scalzi che ha sottolineato, fra l'altro, che l'obiettivo "doppiamente luminoso" di questo avvenimento. In primo luogo, il riconoscimento da parte della comunità universitaria della Luce che inspirò e guida Santa Teresa. Ed in secondo luogo, la luce che ci trasmette l'insieme della sua opera e della persona". 
Il Rettore dell'Università Cattolica di Avila, Mª del Rosario Sáez Yuguero, ha poi pronunciato  un discorso di benvenuto e ha conferito il grado di Dottoressa Honoris Causa a Santa Teresa di Gesù. Il berretto da Dottore, donato a p. Saverio Cannistrà, sarà poi custodito nel convento di San José, prima fondazione di Santa Teresa (24 agosto 1462), mentre la medaglia sarà destinata al convento dell'Incarnazione (dove cominciò la sua vocazione carmelitana e dove tornò come Priora, dopo la fondazione dei primi monasteri riformati). 
Ed ecco la motivazione del riconoscimento

"L'Università Cattolica "Santa Teresa di Gesù" di Avila a Santa Teresa di Gesù eccelsa, e patrona di questo centro universitario del sapere. Luce della Spagna e vergine abulense, scrittrice geniale e feconda, intrepida riformatrice dell'ordine del Carmelo, per essere Maestra di Vita Spirituale e pedagogista della contemplazione, per tesoreggiare l'immenso Don di essere eminente dottoressa e luce singolare della chiesa universale, e per essere esempio eccellente nell'esercizio di tutte le virtù."

Stefania De Bonis 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.