Incontro teresiano internazionale ad Avila

“PARÀ VOS NACI” 
INCONTRO TERESIANO INTERNAZIONALE AD AVILA, 10-14 agosto 2015 
 V Centenario della nascita di Santa Teresa di Gesù  

Anche dall’Italia l’OCDS, con tutto il Carmelo teresiano, si è messo in cammino verso Avila per questo “evento di grazia”. La provincia Lombarda, con Padre Edoardo Mancini e Padre Giorgio Rossi, ha riunito 30 membri appartenenti all’OCDS di varie Province: Veneta, Romana, Centro Italia (Napoletana) con alcuni simpatizzanti. Si sono poi uniti a noi, anche 4 suore carmelitane di Santa Teresa di Torino, un Sacerdote diocesano, Don Fabio Molteni, e 4 membri del Movimento dello Scapolare lombardo. A questo pellegrinaggio hanno partecipato la Presidente Nazionale dell’OCDS, Brigida Silvana De Grandi, e l’Assistente Nazionale, Padre Aldo Formentin OCD. 
Alla celebrazione di apertura dell’incontro, il Vicario Generale OCD, Padre Augustì Borrell, dopo averci dato il benvenuto, ha letto il messaggio di Padre Saverio Cannistrá, Preposito Generale dell’Ordine (qui il testo integrale)
Nel gruppo italiano ci sono stati momenti di presentazione delle caratteristiche che diversificano i vari gruppi teresiani presenti ad Avila: OCDS, MEC ( Movimento Ecclesiale Carmelitano) e Movimento dello scapolare. Nelle successive giornate i lavori, sempre divisi in base alla lingua di appartenenza, si è approfondita la vita e la spiritualità di Teresa visitando i luoghi teresiani di Avila e di Alba de Tormes . Come gruppo dell’OCDS italiano abbiamo avuto con noi anche Padre Bruno Moriconi, OCD del Teresianum di Roma, e Padre Emilio Martinez, ex Vicario Generale. La cena e gli spettacoli serali all’aperto, riunivano tutti i partecipanti provenienti da tutto il mondo: Europa, Brasile, Giappone, Cina, Sri Lanka, India, Argentina, Colombia, Stati Uniti, Messico, Israele…
 L’ostacolo linguistico ha reso difficile comunicare con i vari gruppi, ma la presenza di ciascuno si è fatta parola per l’altro. Le varie lingue, i diversi abiti e i costumi tradizionali, ci hanno fatto scoprire con grande gioia come il Carisma di Teresa sia diffuso in tutto il mondo con le più svariate caratteristiche e sfumature.
 I giovani spagnoli hanno animato le serate con musiche, danze e recitazione delle Opere di Teresa. Altre persone spagnole, poi, sono state le guide volontarie dei gruppi linguistici durante tutti i giorni dell’incontro. Importante è stata la Veglia di preghiera all’aperto davanti al Santissimo; purtroppo, a causa del freddo intenso la partecipazione è risultata piuttosto ridotta. Il momento culminante, a chiusura dei giorni dell’incontro internazionale, è stata la celebrazione Eucaristica solenne nella Cattedrale di Avila, presieduta da sua Eminenza Mons. Jesus Garcia Burillo, Vescovo di Avila. Alcune nazioni hanno partecipato con canti, costumi, musiche e profumi caratteristici della loro terra dando ancora più risalto a questa Celebrazione mondiale. 
Ritrovare il mondo di Teresa è stato come ritrovare “ la sua stessa persona”, così viva e vicina nella sua terra di origine, incontrare lo stesso carisma espresso con varietà di lingue, usanze e costumi; questa esperienza ci ha trasmesso grande entusiasmo e speranza per il futuro e ci ha indotti a ringraziare il Signore per averci fatto il dono di appartenere al Carmelo nella Chiesa, “come rami frondosi di un grande albero”. 
La gioia che si respirava ad Avila nell’incontro con Teresa ci ha fatto superare i vari momenti di difficoltà (clicca qui per l'album fotografico). 
Unico rammarico è stato il constatare che da parte dell’ OCDS italiano c'è stata poca partecipazione a questi giorni di Grazia. Perché sperimentare questa unità nella diversità è stata un’ esperienza unica e irripetibile.
I partecipanti

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.