Il coraggio di un sì

Cerchiamo di andare oltre la celebrazione, riflettiamo sulla figura di Maria, sul suo coraggio, il suo totale abbandono in Dio. Un sì non facile per quei tempi.
Per ricordare questa giornata così importante per la nostra fede e anche come un giovane, semplice donna si sia ritrovata a dovere cambiare i propri progetti per aderire al progetto di Dio, per lei incomprensibile, la fraternità dei Ss. Teresa e Giuseppe di Napoli ha scelto un brano del libro di Carlo Carretto "Beata te che hai creduto" Clicca qui per leggerlo.