La Liturgia nel percorso formativo del carmelitano secolare

La chiesa del convento dei Padri a Savona
Si è svolto sabato 8 febbraio, a Savona, nei locali del Convento di S. Pietro Apostolo dei Padri Carmelitani, il III incontro di Formazione per Formatori ocds, tenuto da un esperto liturgista, P. Piergiorgio Ladone, ocd. Erano presenti 35 tra fratelli e sorelle provenienti da tutte le fraternità della Provincia Ligure. Tema dell'incontro: La liturgia. Contenuti e tempi da utilizzare nel percorso formativo.  (vedi allegato)
Sappiamo che nella preparazione del carmelitano secolare non può mancare la conoscenza di quest'aspetto della vita del cristiano.
Possiamo approfondire questo aspetto della vita cristiana leggendo il Catechismo della Chiesa Cattolica (CCC), che ne parla dopo aver spiegato la professione di fede. Nella vita sacramentale,  Cristo è presente, attua e continua l'edificazione della sua Chiesa. Come spiegò Papa Benedetto "l'azione liturgica non può mai essere considerata genericamente, a prescindere dal mistero della fede. La sorgente della nostra fede e della liturgia eucaristica, infatti, è il medesimo evento: il dono che Cristo ha fatto di se stesso nel Mistero pasquale" (Benedetto XVI, Sacramentum Caritatis, 34). Alla luce di questo, come leggerete nella meditazione di p. Ladone, tutta la nostra vita può svilupparsi in relazione con "Colui dal quale sappiamo di essere amati" (Teresa, Vita 8, 5)



Nessun commento: