Nuove ammissioni all'Ocds di Caprarola

Nel pomeriggio di sabato 24 ottobre 2015, dopo un lungo periodo di intensa ed approfondita preparazione, sono stati ammessi alla nostra Fraternità OCDS di Caprarola i seguenti Candidati, provenienti dal Gruppo in Formazione di Montevirginio: Michele Torre, Giovanna Giannico in Torre, Esper Russo, Massimo Brini, Patrizia Cecchini.  Il Rito di Ammissione, come previsto dal Rituale, si è svolto durante una Celebrazione della Parola ed è stato presieduto da Padre Arnaldo Pigna, Delegato Provinciale OCDS , Priore del locale Convento OCD e nostro Padre Assistente.        Dopo un canto appropriato, eseguito dalla numerosa assemblea intervenuta, Padre Arnaldo, presentando coloro che hanno richiesto di essere ammessi all’OCDS, ha chiarito il significato di una tale adesione, dettata dall’aspirazione a realizzare la vocazione alla santità, alla quale  Dio ha chiamato tutti gli uomini, sin dal momento in cui, per un gratuito atto di amore, li ha creati.          
L’accoglienza di tale  progetto che Dio ha riservato ad ogni uomo, comporta per ciascuno di noi la scelta della via da seguire per poterlo attuare e metterlo in pratica nella quotidianità della  vita. La decisione di  appartenere all’Ordine Secolare Carmelitano, va intesa come vocazione e deve rappresentare una risposta alla personale chiamata che il Signore fa sentire all’interno del proprio cuore. Come membri praticanti della Chiesa Cattolica, i membri OCDS devono avvertire l’esigenza di mettersi sotto la protezione della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, sentendola particolarmente vicina come madre, sorella, sposa. Il Carmelitano Secolare è chiamato ad imitare Maria, a seguire, cioè, l’esempio di Colei che, nell’umiltà e nel silenzio, serbava tutto nel suo cuore. E’ nostro compito guardarla, onorarla ed amarla per imparare  da Lei a meditare e ad esercitare le virtù, come hanno fatto i nostri S. Dottori della Chiesa S. Teresa di Gesù, S. Giovanni della Croce, S. Teresa di G. B. e tutti i numerosi altri Santi Carmelitani, da conoscere, studiare e prendere a modello, per cercare, al pari di loro, la bellezza del volto di Dio: “Il tuo volto, Signore, io cerco !”.  
Dopo la LITURGIA DELLA PAROLA, le cui letture sono state tratte da Isaia, dal Salmo 15, dagli Atti degli Apostoli e dal Vangelo di Giovanni, Padre Arnaldo, nella sua OMELIA, le ha commentate evidenziando l’efficacia della Parola di Dio, che se si ascolta col cuore, come dice il Signore per bocca di Isaia: “Non ritornerà a Me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l’ho mandata” (Is 55, 11).  


Durante il Rito di Ammissione, i cinque candidati sono apparsi visibilmente commossi e tutti, con il loro comportamento, ci hanno dimostrato quanto fosse grande la loro gioia ed il loro desiderio di entrare in comunione con Dio e con i Fratelli, nella piena  consapevolezza che “un membro OCDS deve essere in grado di costruire la comunità, testimoniando con una vita evangelica, la sua capacità di voler bene  a tutti.                       
Al termine della cerimonia, ci siamo ritrovati tutti in una sala del convento, per salutare i nuovi Ammessi, congratularci con loro e vivere insieme un momento di pura gioia fraterna, assaporando i gustosi dolci e  altre buone cose preparate.
Sia sempre LODE , ONORE e GRAZIA a Dio, alla B. V. Maria ed a tutta la Corte Celeste .
Caprarola,  24 / 10 / 2015

                                                             Maria Teresa Cristofori

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.